“IL PIANETA RACCONTA”: Seconda parte (19- 23 Dicembre 2021)

Il programma de IL PIANETA RACCONTA
4 Dicembre 2021
Presentazione del libro IL SUONO DELLA BELLEZZA. NOTE DI VITA E FILOSOFIA di Virginia Saba nell’edizione invernale de L’Isola del Cinema
21 Dicembre 2021

In occasione dell’avvio della 27° edizione del Festival “L’Isola del Cinema”, tra il 10 e 12 dicembre si sono alternati tanti ospiti: dai registi Sabina Guzzanti e Giuseppe Bonito, fino a Giulia Brazzale e Luca Immesi, intervenuti insieme all’attrice Desirée Giorgetti. Presenti in sala anche gli attori Salvatore StrianoPietro Giuliano e Federico Di Costanzo, assistente scenografia, in occasione della proiezione del film “Ariaferma” (2021), presentato fuori concorso alla 78ª Mostra Internazionale d’arte cinematografica di Venezia.

Prosegue la declinazione invernale de “L’Isola del Cinema”, che nell’Edizione Speciale, dal titolo IL PIANETA RACCONTA, propone dal 19 al 23 dicembre un ricco calendario di eventi e ospiti attesi allo Spazio Scena di Trastevere (via degli Orti d’Alibert n. 1- Roma), storica sede del primo club di cinema italiano, noto come Filmstudio.

La rassegna di cinema e cultura riaccende i motori per altri cinque giorni di programmazione con titoli dell’ultima stagione cinematografica, film a tema, film d’animazione, documentari, una sezione dedicata ai nuovi talenti, all’ambiente e al cinema breve.

Non mancano le retrospettive e le collaborazioni per appuntamenti internazionali, come quello che apre il pomeriggio del 19 dicembre, con la presentazione alle ore 17:00, in anteprima italiana, delle popolarissime strisce de “IL GATTO” di Philippe Geluck, per conoscere il progetto, il personaggio, l’autore nella pubblicazione della Nimphea.

Il fumettista e umorista belga Philippe Geluck interverrà in collegamento video, in diretta Bruxelles per dialogare con il pubblico e disegnare in diretta il suo alter-ego felino. 

Alla serata-evento, dal titolo “L’ironia del Gatto, l’umorismo di Geluck”, intervengono alle ore 17:00 la traduttrice e curatrice dell’edizione italiana de IL GATTO, Barbara Altomonte, insieme a Fabio Di Gioia, editore e co-curatore.

Il pomeriggio prosegue con un appuntamento per la sezione IL PIANETA RACCONTA. Atteso l’intervento sulla Green Economy, a cura del Prof. Marco Giananneschi della Link Campus University, alle ore 18:30, con la proiezione dell’approfondimento dal titolo “Dalla orange alla green economy”. Il contributo precede la proiezione di un film del passato: “Primavera, estate, autunno, inverno e ancora primavera” (2003), di Kim Ki-Duk, per assistere alla visione di una pellicola diventata tra le più famose del regista sudcoreano, che celebra la bellezza di una natura incontaminata raccontando la vita di un monaco buddhista in un monastero galleggiante immerso in una foresta. Il film è un omaggio ad un anno dalla scomparsa del regista

La serata si conclude con altri due titoli molto attesi dedicati alla biodiversità: il corto “The Nameless call” (2021) di Wow Tapes, short film on the road sul rapporto uomo- natura e sulle tematiche ambientali. Girato in Costa Rica, il racconto segue il viaggio di sei persone che visitano il Paese centroamericano visitando ben venticinque località diverse. A seguire, un’occasione unica per poter assistere al film documentario “Homo Botanicus” (2018) di Guillermo Quintero, vincitore come miglior documentario con quest’opera che rappresenta il suo esordio alla regia al Torino Film Festival 2018. Il regista riflette sul rapporto scienza-natura, seguendo le orme di un botanico di fama mondiale, Julio Betancur, e del suo assistente all’interno di una foresta tropicale.

Serata-Evento, per la sezione ISOLA MONDO, in collaborazione con l’Ambasciata di Cuba, martedì 21 dicembre, alle ore 19:30, che vedrà la presenza del regista Roberto Giannarelli, in occasione della proiezione del suo film “L’isola di Calvino” (2006), sulla vita del celebre scrittore. Introduce la proiezione Lisset ArguellesAddetta Culturale dell’Ambasciata di Cuba. È un viaggio nei luoghi calviniani per conoscere da vicino un pilastro della letteratura italiana, che ha stretto rapporti di lavoro e amicizia in tutto il mondo e ha unito scienza e creatività, botanica e poesia.

La serata si conclude, alle 21:30, con la presentazione del film “La cordigliera dei sogni” (2019) del cileno Patricio Guzman. Un documentario, presentato quest’anno al Festival di Cannes, sulle bellezze paesaggistiche del Cile, in cui l’esplorazione del territorio va di pari passo con l’esplorazione nella storia, per svelare l’anima più profonda del Paese sudamericano.

I pomeriggi dei giorni 21, 22 dicembre si aprono alle 16:00 con film d’animazione, vera novità per questa edizione, pensati per un pomeriggio di cinema per tutta la famiglia, bambini compresi: COCO (2017) di Adrian Molina e Lee Unkrich e WALL-E (2008) di Andrew Stanton.

Mercoledì 22 dicembre si inizia alle 16:00 con la presentazione letteraria del libro di Virginia Saba “Il suono della bellezza. Note di vita e filosofia”, moderato dall’attrice Simonetta Colombu. Le letture di alcuni passi saranno a cura dell’attrice Simona Ciammaruconi. A seguire, la proiezione del film “Il buco” di Michelangelo Frammartino, vincitore del premio Speciale della Giuria nella 78° Mostra del Cinema di Venezia. L’opera narra l’impresa di un gruppo di giovani speleologi che nel 1960 si immerge nell’entroterra calabrese calandosi nei 700 metri di profondità di una delle grotte più profonde del mondo, l’Abisso del Bifurto dell’altopiano del Pollino, sotto lo sguardo di un vecchio pastore, unico testimone in un territorio incontaminato.

Interviene alla presentazione il produttore Marco Serrecchia, che introdurrà la pellicola e si intratterrà, in seguito alla proiezione, con la critica cinematografica Cecilia Chianese per rispondere alle domande sul film.

Il 23 dicembre la Programmazione prevede un film innovativo che racconta, con uno stile estremamente poetico, la vita degli animali in una fattoria, dal titolo “Gunda” (2020) del noto documentarista russo Victor Kossakovsky, prodotto dall’attore ambientalista Joaquin Phoenix. Il documentario, che ha la caratteristica di essere in bianco e nero, si concentra sul potere delle immagini per emozionare lo spettatore, e ha aperto la sezione Encounters della Berlinale.

Segue, alle ore 18:00, la presentazione letteraria del libro di Veronica Passeri Penelope alla peste: la pandemia raccontata dalle donne”. Intervengono la giornalista e Direttrice di Bookciak Magazine, Gabriella Gallozzi e la giornalista Sky, Daria Paoletti. Letture a cura dell’attrice Arianna Ninchi. Dalle storie contenute nel libro hanno preso ispirazione due corti che verranno proiettati, a seguire, nella Sala 1 all’interno di un appuntamento dedicato al Cinema breve: “This is fine” (2021), di Gianmarco Nepa, della IFA Scuola di Cinema di Pescara e “Penelope a Rebibbia” (2021), di e con Maria S., Loide D., Gabriela P.. Apre la serie di corti “Intolerance” (2021), di Giuliano Giacomelli e Lorenzo Giovenga. Molti degli autori dei corti saranno presenti in Sala.

Chiude l’edizione una proiezione dedicata al genere documentario, dal titolo “Futura” (2021) di Pietro Marcello, Francesco Munzi, Alice Rohrwacher con protagonisti i nostri giovani per raccogliere gli umori, le speranze e i desideri delle generazioni che verranno.

L’Isola del Cinema è organizzata dall’Associazione Culturale “Amici di Trastevere”, con il contributo del MiC (Ministero della Cultura), il patrocinio dell’Ambasciata della Repubblica di Cuba in Italia e vanta, come Partner Culturale, il Goethe-Institut.

Il progetto, promosso da Roma Culture, è vincitore dell’Avviso pubblico Estate Romana 2020-2021- 2022, curato dal Dipartimento Attività Culturali, ed è realizzato in collaborazione con SIAE.

MODALITÀ DI ACCESSO IN SALA:
L’evento che si terrà a Spazio Scena è ad ingresso gratuito.
Per poter assistere alle proiezioni è necessario prenotare, telefonando o scrivendo a Spazio Scena. Super Green Pass obbligatorio.

SPAZIO SCENA: Via degli Orti d’Alibert 1, Roma www.scenaweb.it
Per le prenotazioni: Cell. 366 8301304; Tel. 0651685734; e-mail: staffscena@gmail.com