Cinema e diversità a L’Isola del Cinema: 12 film per indagare e riflettere

Successo di pubblico per la seconda edizione degli UniVision Days!
3 Agosto 2016
Domani, 10 agosto, Claudio Cupellini ospite de L’Isola
9 Agosto 2016

Una rassegna dal titolo “Cinema e diversità”: è questa la nuova sfida de L’Isola del Cinema per gli ultimi giorni di questa ventiduesima edizione. Dodici film per ragionare e riflettere sul concetto di diversità culturale nelle sue molteplici accezioni, per affrontare questo tema mettendo in contatto culture diverse e genti diverse. Obiettivo unico della rassegna è quello di esaltare la “diversità” che ci rende tutti unici, allontanando i pregiudizi che identificano questa condizione come minaccia e percependo le differenze non come limiti, ma piuttosto come valori e risorse.

Il linguaggio cinematografico in tal senso facilita l’ascolto e il dialogo, per questo nel corso di dodici serate verranno mostrati, alle 20 al CineLab, significativi film presentati nei maggiori festival internazionali: si inizia questa sera, 8 agosto, con la storia di Margherita raccontata in Pulce non c’è, pellicola tratta dall’omonimo romanzo di Gaia Rayneri che entra nel mondo di questa bimba autistica che beve solo tamarindo e ascolta musica classica.

Il 10 agosto sarà la volta di Un sapore di ruggine e ossa, film diretto da Jacques Audiard basato sulla raccolta di racconti “Ruggine e ossa” di Craig Davidson che narra dell’imprevedibile incontro tra l’addestratrice di orche Stephanie improvvisamente costretta sulla sedia a rotelle in seguito ad un tragico incidente e il giovane Ali che si arrangia con piccoli lavori e arrotonda con combattimenti clandestini.

La commovente pellicola ispirata alla storia vera di Philippe Pozzo di Borgo, Quasi amici diretto da Olivier Nakache e Éric Toledano ed interpretata da François Cluzet e Omar Sy è in programma il 15 agosto.

Di disturbi emotivi si parla in Improvvisamente l’estate scorsa, film programmato il 16 agosto diretto da Joseph L. Mankiewicz, tratto dall’omonima pièce teatrale di Tennessee Williams ed interpretato da Elizabeth Taylor. Qualcuno volò sul nido del cuculo vincitore di cinque Premi Oscar e tratto dal romanzo omonimo di Ken Kesey che scrisse il libro in seguito alla propria esperienza da volontario all’interno del Veterans Administration Hospital di Palo Alto sarà proiettato il 17 agosto; il giorno dopo, 18 agosto, sarà la volta di Ragazze interrotte con Winona Ryder e Angelina Jolie nei panni di due giovani affette da disturbi di personalità.

Shutter Island, tra i capolavori più apprezzati di Martin Scorsese con Leonardo DiCaprio e basato sul romanzo del 2003 “L’isola della paura” di Dennis Lehane, sarà proiettato il 25 agosto.

La tragica fine del maestro elementare Francesco Mastrogiovanni, mostrata nel documentario 87ore di Costanza Quatriglio sarà visibile il 29 agosto alle 22 al CineLab. L’ultimo lungometraggio di finzione di Paolo Virzì, La Pazza Gioia, apprezzato dalla critica e dal pubblico ed interpretato da Micaela Ramazzotti e Valeria Bruni Tedeschi, sarà in Arena Groupama alla fine di agosto.

Infine, gli ultimi tre appuntamenti dei primi giorni di settembre, ancora alle 20 al CineLab, saranno: L’enigma di Kaspar Hauser di Werner Herzog (1 settembre), Sulle mie labbra diretto da Jacques Audiard (2 settembre) ed infine Oltre il giardino diretto da Hal Ashby con Peter Sellers (3 settembre).