COMUNICATO STAMPA GIORGIO GINORI IN RISPOSTA ALL’ARTICOLO DE IL FATTO QUOTIDIANO DEL 21 AGOSTO 2015

IN PROGRAMMA NEL WEEKEND 21-23 AGOSTO
19 Agosto 2015
COMUNICATO STAMPA GIORGIO GINORI IN RISPOSTA ALL’ARTICOLO DI MARCO TRAVAGLIO DEL 22 agosto 2015
23 Agosto 2015

Alle pesanti affermazioni uscite oggi, 21 agosto, sulle pagine de Il Fatto Quotidiano contro L’Isola del Cinema e il suo Direttore Artistico Giorgio Ginori così risponde Ginori stesso:

Gli articoli usciti su Il Fatto Quotidiano del 21 agosto 2015  sono pieni di inesattezze e di pesanti allusioni e affermazioni, che mi riprometto di commentare in seguito.

Ora mi preme sottolineare che l’accordo stipulato  tra L’Isola del Cinema e  Il Fatto Quotidiano  inizia  con questa  premessa :... Il Fatto è interessato ad instaurare con L’Isola del Cinema   un rapporto di collaborazione a carattere culturale  per l’organizzazione di un evento…. “

Nei termini di una collaborazione annunciata, di tutto il programma definito  in splendida solitudine da Il Fatto Quotidiano,  L’Isola del Cinema ha chiesto di collaborare, e cioè di discutere, solo sull’idea di sceneggiare e leggere le intercettazioni di Mafia Capitale.

E non  per censurare il tema di Mafia Capitale, ma  per  integrarlo ( questa la nostra proposta)  con una figura professionale  e istituzionale di alto profilo e cioè il Magistrato e Assessore alla Legalità del Comune di Roma Alfonso  Sabella,  e non lasciare questo tema così delicato solo al talento di chi sa sceneggiare o recitare le intercettazioni.

Di quale censura parla Il Fatto Quotidiano? E’ censura allargare il dibattito in modo tale da aprirlo anche a  un confronto aperto e profondo, con la presenza di una sorta di “contraddittorio” rappresentato dalla presenza del magistrato Alfonso Sabella sul palco?

Quello di Mafia Capitale è un dramma collettivo, una ferita profonda rispetto alla quale siamo tutti vittime.

Ben vengano quindi i dibattiti, ma accettare l’idea di un “contradditorio” non può che arricchire l’informazione,  anche perché l’Isola del Cinema oltre che “collaborare” come da accordo con il Fatto Quotidiano, ha la responsabilità o co-responsabilità culturale (ma anche legale)  di tutto quello che avviene sull’Isola Tiberina.

Un’ultima precisazione tecnica: per quanto riguarda in generale  l’accoglienza dell’evento “Partecipa-Festa de Il Fatto Quotidiano” negli spazi de L’Isola del Cinema, l’accordo prevede l’utilizzo delle strutture e non la concessione o l’affitto degli spazi. Tanto è vero che, a fronte dell’ingresso gratuito di tutti gli spettatori nella Grande Arena nelle due giornate, è previsto solamente il “risarcimento economico” del mancato incasso per la  mancata proiezione del film a pagamento.

In conclusione, ben venga sull’Isola Tiberina il tema di Mafia Capitale, ma a condizione che il dibattito si distenda dalle intercettazioni sino a una discussione il più aperta possibile, senza censure, grazie anche  al “contraddittorio”  del Magistrato Alfonso Sabella  che ha titolo professionale e istituzionale per parlare di Mafia Capitale insieme agli attori, ai giornalisti e ai lettori  de Il Fatto Quotidiano.